Per i racconti d’inverno

24 Maggio 2005 – Giornale di Brescia

365 scrittori alla ribalta

LUMEZZANE – È stato presentato nei giorni scorsi presso l’auditorium della residenza Le Rondini, il sesto volume della collana «Racconti d’inverno», che conclude la sesta edizione dell’omonimo concorso letterario organizzato dall’amministrazione comunale e dal Rotary Club Valtrompia. Alla presentazione hanno partecipato il sindaco Silvano Corli, l’assessore alla cultura Giorgio Zani, la presidente della Biblioteca civica «Felice Saleri», Anna Scaroni, il presidente del Rotary Club Valtrompia Gianrenzo Spada. Tutti hanno ricordato il valore dell’iniziativa che è giunta ormai alla settima edizione (il prossimo 18 giugno verranno premiati i racconti dell’edizione 2004, alla quale poi seguirà il volume che ne raccoglierà i racconti vincitori), di come è cresciuta negli anni con la costante e convinta partecipazione dell’Assessorato alla cultura e del Rotary Club Valtrompia, fino a farla diventare un evento di respiro ormai nazionale. L’edizione 2004 ha visto la partecipazione di 365 concorrenti da tutte le regioni italiane, a testimonianza del valore culturale che il concorso sta sempre di più assumendo nel pur variegato panorama culturale locale. Il sindaco Silvano Corli e il presidente del Rotary valtrumplino hanno ribadito la volontà di continuare e migliorare ancora la bella iniziativa che dà lustro a Lumezzane e alla Valtrompia. Il volume presentato riguarda la sesta edizione e raccoglie i lavori premiati nell’edizione 2003 del concorso: si tratta di ventidue racconti brevi, suddivisi nelle quattro categorie previste, per ciascuna delle quali sono stati assegnati sia i premi alla terna vincitrice, sia un cospicuo numero di segnalazioni. Il volume è ora disponibile gratuitamente fino ad esaurimento della disponibilità presso la sede della Biblioteca civica «F. Saleri». Nella serata di presentazione l’attrice Sara Venosta ha brillantemente recitato stralci di alcuni racconti del volume, accompagnata dalle chitarre di Pierpaolo Venosta e Andrea Cola.
Alfredo Pasotti

Archivi