Da Brescia note per l’acqua in Mozambico

9 Maggio 2012 – Giornale di Brescia

Venerdì concerto benefico del Conservatorio con il Rotary Club Valtrompia

La musica bresciana suonanote di beneficenza per donare acqua al Mozambico. «Tra sacro e profano, vissi d’arte musicantando» è il titolo del concerto che dopodomani, venerdì, alle 20.45, colorerà con icromatismi di Mozart e Haydn l’auditorium San Barnaba, in piazzetta Benedetti Michelangeli. Una serata promossa da Rotary Club Val Trompia e dal Conservatorio Luca Marenzio di Brescia, con il patrocinio del Comune, per raccogliere fondi da destinare alla realizzazione di pozzi d’acqua in Mozambico, nell’Africa Sud orientale. Protagonista sul palcoscenico cittadino il coro del Conservatorio diretto dal maestro Silvio Baracco, accompagnato dal pianoforte e tastiere da Damiano Carissoni. L’ingresso è a offerta libera. «Il concerto offrirà al pubblico una selezione particolare – specifica Ruggero Ruocco, direttore del Conservatorio -, una piacevole mescolanza di celebri pagine sia operistiche sia sacre». L’obiettivo dell’iniziativa «è coordinato con Bruno Comini, referente della Fondazione Tovini in Mozambico – sottolinea Andrea Zanotti, presidente del Rotary Club Val Trompia -; con il progetto andiamo a rispondere alle esigenze di una terra che ha bisogno d’aiuto e dove da tempo stiamo finanziando la realizzazione di pozzi per l’estrazione d’acqua». In questo senso, aggiunge Patrizia Vastapane, presidente del Conservatorio, «l’impegno del Rotary è meritevole, testimonianza di sensibilità e attenzione nei confronti delle problematiche di Paesi molto lontani da noi». Ma anche del nostro territorio: nell’ultimo anno infatti la sezione valtrumplina del club, in particolare grazie al contributo dell’imprenditore Giacomo Mingotti, si è fatta sostenitrice del Conservatorio per la crescita del dipartimento di canto.
a. carb.

Giornale di Brescia 9 Maggio 2012

Archivi